cerca

Matrimonio, Costituzione e Codice Civile

19 Gennaio 2013 alle 14:00

Il Codice Civile italiano, contrariamente a quanto affermato, contiene molte disposizioni da cui si evince che il matrimonio possa essere contratto solo tra un uomo ed una donna. Solo per fare due esempi: l'art. 108 parla espressamente di "dichiarazione degli sposi di prendersi rispettivamente in marito e in moglie" e l'art. 143 afferma che "con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti ed assumono gli stessi doveri". D'altra parte anche la Costituzione, il cui presunto silenzio sul tema viene sempre addotto a possibile giustificazione dei c.d. matrimoni omosessuali, si riferisce alla famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio". Basterebbe rileggere i lavori preparatori della Assemblea Costituente per rendersi conto di come nessuno, neanche l'on. Nilde Iotti, che fu una delle relatrici della commissione che stilò il testo dell'art. 29, avrebbe mai preso in seria considerazione un matrimonio diverso da quello tra uomo e donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi