cerca

Bersani, The Man

18 Gennaio 2013 alle 17:00

La sinistra è in gran spolvero, è vero. Ha una quantità di agende che almeno una si presume possa anche andare bene. Ma è Bersani il personaggio in più che ha trovato rispetto al passato, ai D'Alema, i Veltroni, i Prodi, i Rutelli, i Bertinotti. Gramellini scrive bene e c'ha ragione da vendere quando sostiene che Bersani non è uomo-copertina, non dà mai un titolo, non fa notizia. Ma Bersani piace, e tanto. E' stato un fenomeno finora. Mettere d'accordo una sinistra sciagurata abituata all'autogol decisivo, contribuire a far fuori Berlusconi, a far eleggere Monti, a "protrarlo", a stravincere le elezioni future. Prima o poi magari sbaglierà di grosso ma negli ultimi 2 anni è stato un extraterrestre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi