cerca

Matrimonio e costituzione

17 Gennaio 2013 alle 10:00

La sopravvalutata costituzione non specifica la necessità che i coniugi siano di sesso diverso, per l'ovvia ragione che mai i costituenti avrebbero potuto immaginare che qualche persona di buon senso potesse considerare matrimonio un unione nella quale mancasse la madre o il padre. Del resto l'unico matrimonio allora conosciuto nel nostro -e in qualunque altro ordinamento- era quello tra marito e moglie, disciplinato dettagliatamente dal codice civile, che la costituzione trovò già vigente e ai cui istituti fa ripetutamente riferimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi