cerca

I feel fine/2

17 Gennaio 2013 alle 15:00

Io direi che non solo l'ottimo Crosetto od ancor più il bravissimo Oscar Giannino, ma anche i sindaci di Ascoli Piceno, di Corciano, la Lorenzin, Cattaneo (per il centrodestra), così come Renzi, Civati, Giachetti ed altri per il centro sinistra, o ancora altri nomi non altisonanti ma competenti e degni sparsi per le 149 liste, ecco (dicevo), nel "I Feel Fine" c'è nascosta una classe dirigente in emersione (stavo per dire "in emergenza") che fatica già solo ad essere individuata, che riesce a mala pena a galleggiare e ad avere visibilità, perchè la vecchia classe dirigente - grigia e pesante come il piombo ma che riesce a stare a galla come un masso di pomice sballonzolato dalla spuma delle onde, tanto è bucata-bacata dentro - ne impedisce lo sviluppo, la umilia, la cannibalizza, la tiene in retroguardia. E' necessario che i politici attuali in auge, cioè quelli del PPI (Partito Piombista Italiano) escano di scena. Ma come farlo? Una ipotesi è (era) Grillo, che con un suo successo non avrebbe certo risolto i problemi della nazione ma avrebbe accelerato questo ricambio. Un'altra era (è) la trasversalità, cioè quel senso un po' spirituale delle "persone di buona volontà" che, anche se militanti in partiti diversi, potevano "congiungersi" tra loro per rottamare-formattare-mandare a casa tutto cucuzzaro, pardon il PPI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi