cerca

De italico voto

16 Gennaio 2013 alle 20:00

Il farmaco fiore all’occhiello della democrazia è il comandamento che i voti si contano e non si pesano, ma, come tutti i farmaci, presenta qualche inconveniente. Così il voto, che dovrebbe nascere nel dominio della ragione, nasce spesso dalle esigenze della pancia, dal pregiudizio, dall’avversione aprioristica. Così come certe reazioni chimiche avvengono solo in presenza anche minima di enzimi, così bastano piccoli eventi per scatenare nelle masse certi orientamenti di voto. Quell’enzima può essere una trasmissione televisiva, anche con contenuti politici irrilevanti, che va a toccare le corde del pregiudizio, dell’antipatia , di tutto ciò di cui si nutre la tifoseria politica e che può indurre gli elettori a votare anche tappandosi il naso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi