cerca

La Merkel, il Cavaliere, l'ordine, la libertà...

20 Dicembre 2012 alle 15:45

In questi giorni di ritorno sulla scena politica, il Cavaliere sta raccontando alcuni retroscena della sua battaglia nei confronti della Merkel, tutt'altro che barzellette o bagatelle. Per approfondire la differenza antitetica tra i due politici, che riflette anche la diversità tra lo spirito tedesco e lo spirito italiano, riporto un brano di un dialogo tra Hans Castorp, protagonista del romanzo "La montagna incantata" di Thomas Mann e Clawdia, ovvero la sua immagine reale della bellezza incarnata: "E' un giovane molto rigoroso, molto per bene, molto tedesco." "Rigoroso? Per bene?" ripetè lui. "Vuoi dire che è pedante. Ci consideri pedanti, noi tedeschi...noialtri tedeschi?". "Stiamo parlando di suo cugino. Ma è vero, siete un poco borghesi. Amate l'ordine più della libertà. Lo sa tutta l'Europa". Ma l'ordine e la libertà sono davvero inconciliabili? A me pare che quando si è ordinati si è anche più liberi. Attendo giudizi in tal senso. Un grande augurio di Buon Natale ai lettori del giornale meraviglioso che fa pregustare la pienezza della vita, unico antidoto alla tristezza e alla depressione che tentano inutilmente di assalirci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi