cerca

Le contraddizioni di Benigni

19 Dicembre 2012 alle 16:30

L'affabulazione di Benigni sulla nostra Costituzione , rapportata al preludio antiberlusconiano con cui il comico ha aperto la sua performance, è la prova più evidente della contraddizione da cui è stato ispirato.Sparare per venti minuti sul Cavaliere e sulla sua discesa in campo e poi spiegare che la Costituzione rappresenta la Carta a difesa di tutti , senza distinzione ,è un vero e proprio ossimoro che ha tolto alla rappresentazione quel clima di equilibrio che sarebbe tato necessario.Un anticipo di quella che sarà la campagna elettorale dei comici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi