cerca

L'incandidabilità di Monti

19 Dicembre 2012 alle 17:30

Quante speciosità sulla incandidabilità del prof. Monti. Se Monti vorrà candidarsi per legittimarsi al consenso democratico, strada elettoralmente ardua e impervia, non gli resta che dimettersi da senatore a vita e percorrere l'iter elettorale come un qualsiasi cittadino che ambisce al governo della Repubblica. Sarebbe il do di petto del tenore che canta la romanza nel mezzo del melodramma. Ho l'impressione però, come si dice a Napoli, che anche al professor Monti piaccia «'O COCCO AMUNNATO (sgusciato) E BBUONO»: staremo a vedere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi