cerca

Il cavalier Tentenna

10 Dicembre 2012 alle 14:00

Il rientro di Berlusconi non è solo il ritorno anacronistico e malaugurante di uno strano zombie senza connotati accettabili. Con i suoi annunci e la sua politica da avanspettacolo ormai costituisce il logo più esplicito della nostra miopia strategica e del qualunquismo italiano. Anche un lattante a questo punto avrebbe capito che ora l'icona del cosidetto 'cavaliere' costituisce un danno serio per il paese e una grave ipoteca sul nostro futuro. Quest'uomo ha sperperato i suoi talenti ed il proprio capitale, deludendo ogni aspettativa in ambito nazionale e nel contesto europeo. Il suo raggelante istrionismo, i suoi vezzi e i suoi vizi oltre a renderlo zimbello della politica nostrana lo hanno trasformato in un bersaglio preferito dei comici di ogni estrazione. Ormai il suo inpronunciabile lazzo anti-Merkel s'è riversato su di lui rendendolo un 'Tentenna assolutamente ingovernabile'. Angelino Alfano e tanti altri suoi vecchi estimatori ne sanno qualcosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi