cerca

La nota del Cav.

6 Dicembre 2012 alle 19:00

Berlusconi ha un coraggio da leone. La situazione Italiana è allo sfascio, dice. Assolutamente d’accordo. Il Pdl ha appoggiato il governo Monti, le tasse e tutto il resto. Appoggio totale senza battere ciglia. Ha fatto meglio il Pd che ha imposto alcune rettifiche. Il Pdl si è limitato a sotto governare su temi molto spinosi e pericolosi. Dalla corruzione alle liberalizzazioni osteggiate. Sulla legge elettorale poteva accordarsi con il Pd per il doppio turno, ma ha preferito il porcellum per sopravvivere. Porcellum che va bene pure a Bersani, adesso, ma non un anno fa. Quando non si governa e quando si fa il contrario di ciò che vuole l’elettorato di riferimento è normale perdere le elezioni. Prodi che mal governò fu rispedito a casa, giustamente, anche dai suoi. Chi abbiamo eletto deve capire perché è stato eletto. Grazie al Cav ci ritroveremo Vendola al governo e questa si è un'altra sciagura. La realtà è che il Pdl sostiene e ha sostenuto le gilde (tante) che affliggono il paese. Non ha nulla di liberale. Quando Fini decretò la fine del governo, un paio d’anni fa, si discusse molto di tradimento o di opportunità politica. Io lo consideravo e lo considero un voltagabbana. Noi elettori siamo gli stessi, non abbiamo cambiato idea. Berlusconi e il Pdl hanno cambiato ragione sociale, fine delle trasmissioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi