cerca

Ineleggibilità dei condannati.

6 Dicembre 2012 alle 17:00

Mi era sembrato di capire che si voleva legare l'ineleggibilità dei condannati a pena superiore agli anni quattro. Non ho fatto in tempo a riprendermi dallo choc (perché porre un limite?), che mi è sembrato di capire che si voglia ridurre tale limite a 2 anni. Perché? Per le sentenze definitive non ci dovrebbero essere limiti: il condannato ha comunque violato le norme poste a difesa dell'ordine sociale. Anzi, c'è da ricordare che gravi reati sono stati depenalizzati! Per le sentenze non definitive, forse, si potrebbe, anzi sarebbe giusto prevedere dei limiti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi