cerca

Un ossimoro agita il Pd

3 Dicembre 2012 alle 18:00

Spinto dalla forza di queste primarie il Pd sta vivendo un momento di gloria con consensi che hanno ormai superato la soglia del 30 per cento. Eppure non è tutto così roseo come potrebbe apparire. Il 40 per cento conseguito da Renzi pone un grosso problema all’interno ed all’esterno del partito per cui temo che il rinnovamento annunciato da Bersani , ammesso che sia possibile, non sarà sufficiente. In effetti i due contendenti alle primarie si sono presentati con due manifesti fondamentalmente diversi , addirittura opposti in alcuni punti, tali da portare Renzi pericolosamente vicino più alle posizioni dei moderati che a quelle dei progressisti. Perciò il paradosso del Pd è che queste primarie consegnano un partito attraversato da una spaccatura profonda proprio nel momento in cui esso vive il suo momento migliore. Come si potrà gestire questo paradosso è la sfida che attende Bersani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi