cerca

La solita paura dei maggiorenti del Pd

27 Novembre 2012 alle 17:00

Al solito il Pd dimostra quanto sia figlio del Pci. Al di là delle belle parole, delle primarie aperte, del risultato ottenuto da Bersani nel primo turno, ecco, malgrado tutto, il Pd ha paura di vincere in una competizione seria ed onesta. Per il ballottaggio si sono inventati delle regole bulgare, ma meglio è dire comuniste. Chi non ha votato al primo turno deve portare una giustificazione. Con prova certa. Certificato medico, lettera di un datore di lavoro, biglietto aereo, o ricevuta alberghiera... Ed altro. Questo modo di agire dimostra quanto il Pd, il suo magico apparato, abbia paura di vincere. E, per l'ennesima volta, dimostra di essere poco democratico. Ma avranno valore queste regole folli? Io non credo. Chi vuole sconfiggere questa vecchia ed autoreferenziale politica andrà a votare. Magari per Renzi. Magari per Bersani. Il certo vincitore che non vuole , all'ultimo miglio, competere alla pari. Peccato. E' difficile immaginare che chi imbroglia alle primarie possa essere il capo di un governo autorevole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi