cerca

La sinistra: potere decisionale, Lega: potere dei sogni

23 Novembre 2012 alle 16:35

Napolitano zitto zitto, sotto sotto sta tramando come da sempre e come da buon comunista. Prima ti dà il contentino sostenendo che Monti non può candidarsi perché già Senatore a vita. Evvai, tutti noi che ne siamo distanti a godere dell'esternazione. Poi si scopre che in realtà avrebbe già un disegno preciso: mettere Bersani come Premier e Monti come Presidente della Repubblica. Ci caschiamo sempre, i comunisti direttamente o indirettamente scelgono sempre la strada del potere. E se il Presidente della Repubblica ha tanto potere decisionale e condizionante come ha il Papa, la nomina del suo successore è già pronta. Auguriamoci che Renzi stravolga lo stato delle cose e soprattutto che la Lega Nord riesca a conquistare sempre più "barbari sognanti", vale a dire, cittadini che hanno un solo sogno ed obbiettivo: quello di salvarsi da una gestione dello Stato marcia, vetusta, conservatrice, chiusa come quella attuale e di crescere insieme con una Lega concreta e che fa progetti per il bene comune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi