cerca

Atto di speranza

21 Novembre 2012 alle 14:40

Per il tramite di un utile cavallo di Troia (un libro di Rodney Stark), Camillo Langone acquisisce con sorpresa e letizia una ovvietà che mai avrebbe accettato, se trasmessa da un suo contraddittore. Oggi ci interroghiamo su Dio, perché credere non è più un luogo comune. E quando preghiamo, non lo facciamo solo a memoria. Oggi abbiamo il Movimento per la Vita, che prima non c'era. E ci facciamo domande sull'embrione, prima non ci smuoveva nemmeno la sin troppo frequente morte di un bambino. Oggi il matrimonio è un impegno davvero indissolubile, perché almeno gli alimenti sono dovuti, prima bastava un ipocrita annullamento e via. Oggi, figuriamoci, con gli omossessuali, i nomi stranieri e l'Ikea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi