cerca

Bella lezione, ma inutile

19 Novembre 2012 alle 14:00

La domanda che mi pongo – e che Claudio Cerasa ha anticipato tra parentesi su cosa avrebbe detto Giorgio Napolitano se messo di fronte alle esternazioni dei venditori di fuffa – è se la lezione impartita dal Presidente Estone al Nobel Krugman sia applicabile in Italia. Nutro più di un dubbio che sia possibile. Già l’astuta provocazione di Cerasa considera il caso alquanto improbabile. E se si analizza cosa comporta seguire il credo estone, quello che fa venire l’orticaria agli italiani è la parola "rigore". La verità è che nessuno è disposto a cambiare abitudini e i sacrifici li devono farli gli altri. Se poi guardiamo alla ricetta estone “non bisogna rinviare i problemi e diluirli nel tempo, ma bisogna affrontarli tutti di petto” è una soluzione impossibile da trovare nelle nostre corde. Ci viene meglio quando siamo sommersi da frane, allagamenti e terremoti. Lì, il timore che la fine sia prossima fa scattare l’istinto di sopravvivenza da cui traiamo pagine da libro Cuore. È inutile arrabattarci il cervello, aspettiamo sereni che si palesi l’abisso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi