cerca

Natale in USA: la "resurrezione" dei commercianti

16 Novembre 2012 alle 13:00

Di solito cominciano a agosto/settembre con annunci televisivi e con le radio locali.Natale e' stato per moltissimi anni la vera "risorsa" dei commercianti americani.La nascita di Gesu' e' diventata prima la "cassa di risparmio" di milioni di famiglie che mettono qualcosa da parte per sei mesi dell'anno per gli acquisti. E poi e' diventata la "resurrezione" appunto dei commercianti.Oltre cento miliardi di dollari per "celebrare" il 25 di dicembre. Quest'anno (incredibile ma vero) le reti tv e le radio non avevano spazio per la pubblicita' natalizia in quanto impegnatissime con le elezioni (dove sono stati spesi molti miliardi di dollari).Cosi' oggi scatta il mesetto (non di piu')per ricordare agli americani che natale significa acquistare "qualcosa".E, crisi o non crisi,gli statunitensi faranno acquisti con le credit card.A partire dal primo gennaio,poi,dovranno affrontare i pagamenti mensili per almeno un anno. Merry Christmas!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi