cerca

Alfano e Bersani dicono: “Non scommettiamo un centesimo su un Monti bis”

16 Novembre 2012 alle 19:30

Alfano e Bersani dicono: “Non scommettiamo un centesimo su un Monti bis”. Evviva! Quando si tratta di fare casino, i nostri politicanti senza faccia son tutti d'accordo. Io (che, come tanti, tantissimi italiani pago e non mangio a sbafo) Monti lo vorrei per almeno dieci anni nella speranza che le mie figlie e i miei nipoti possano vivere in un Paese con una qualche dignità. Un 50% magari saranno di diverso avviso, ma penso che non molti voteranno ABC (e il resto dell'alfabeto politichese). Tanti non voteranno affatto, tanti voteranno scheda bianca, tanti consegneranno la scheda nulla e tanti voteranno Grillo. Ma se Monti si presentasse alle elezioni con una propria formazione (con Pietro Ichino, Elsa Fornero, Massimo Cacciari, Oscar Giannino e gente di questa fatta) avrebbe la sua maggioranza, senza dover fare i conti con una schiera di saltimbanchi famelici e potrebbe completare l'opera iniziata, superando l'aurea regola del prelievo e iniziando dal rimettere in salute il “cuore” del Paese, cioè la Giustizia, col ri-dare una livrea pulita ai suoi servitori, che si reputano sacerdoti e che vivono nella chiesa della visibilità mediatica, stupendo con le loro decisioni il sentimento comune, spesso offendendolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi