cerca

Commento di Marco Doria sui centri commercial​i

10 Novembre 2012 alle 14:00

Vorrei far notare un commento del sindaco di Genova, Marco Doria, sui centri commerciali: "centri commerciali come quartieri dormitorio". Oltre che danneggiare i singoli esercizi che restano oramai pochi in città - al punto di far emergere nella cittadinanza la nostalgia per i vecchi negozi di alimentari di quartiere, per le latterie, le macellerie o pollerie ecc. - effettivamente Doria non ha tutti i torti nel constatare che i nuovi centri commerciali sono per la maggior parte dei ricettacoli per barboni, ubriachi, gente che chiede l'elemosina. Vorrei tuttavia fare qualche obbiezione in merito. Innanzitutto noto che soprattutto a Genova si creano le condizioni tali da permettere ai barboni di sostare presso i centri commerciali a causa della mancanza di regole, della sporcizia imperante, della trasandatezza che si avverte ovunque. Inoltre, noto come il pensiero di Doria sia una mera giustificazione al fatto che la città che egli amministra è invasa da un "underworld" sempre in crescita. Quale modo migliore allora di lavarsi le mani e coprire le mancanze di una giunta che non pensa che la presenza di barboni o di extra comunitari in eccesso senza controllo debba essere avvertita come una priorità, una situazione da risolvere e da prendere in seria considerazione per il benessere dei propri concittadini? Occorrerebbe una buona volta affrontare i problemi di petto con volontà e coraggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi