cerca

Avrei votato Obama (?!?)

8 Novembre 2012 alle 20:45

Su vari giornali italiani, incluso il Foglio, se si leggono le varie opinioni espresse da noti e meno noti sulle elezioni americane, risulta che molti, dopo aver espresso varie considerazioni alcune delle quali non molto compatibili con l'obamismo, terminano dicendo: Io, avrei votato Obama. Ora io potrei capire se dicessero questo convinti della bontà delle azioni di Obama per quanto riguarda il futuro del mondo gobalizzato, per la sua politica estera, dato che quella interna ci può interessare solo per quanto concerne Marchionne, ma sono certo che non è così. Non si può quindi che constatare che il politicamente corretto ci condiziona a tal punto da orientare spesso a senso unico le nostre capacità critiche. Quando la Storia ci mette di fronte al suo divenire noi spettatori ne vediamo confusamente le cause e spesso anche gli effetti. Il simpatico individuo Obama è figlio di questo divenire che sta lentamente scardinando il potente impero americano, figlio di quel politicamente corretto che è stata una delle leve principali affinchè ciò accadesse. Come fa notare proprio oggi Buttafuoco ci sono delle somiglianze tra la decadenza dell'impero romano e di quello americano. Man mano quelli che una volta erano giudicati barbari divennero componenti (ed elettori dei capi per acclamazione) delle legioni romane. Noi, i nostri figli, non potremo che fare da spettatori a quanto accadrà in America nonostante le conseguenze che comunque avrà per ciascuno di noi. Ma ritengo che dovremmo liberarci dall'influenza del politicamente corretto se vogliamo vedere le cose in modo almeno meno confuso ed agire a nostro vantaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi