cerca

Crisi del GOP

7 Novembre 2012 alle 17:15

Scrive l’ottimo Mattia Ferrararesi nella sua analisi a caldo delle elezioni americane: “Romney è uscito soltanto marginalmente dalla comfort zone dell’elettorato repubblicano classico. Segno che il Gop ha problemi strutturali da affrontare.” E’ verissimo e sono problemi che riguardano anche in Europa tutte le posizioni collocabili sotto l’etichetta centro-destra: i Tea Party e il darwinismo sociale a loro sotteso sono rifiutati dall’elettorato; il rigorismo cieco dei conservatori tedeschi sta portando l’Europa alla rovina; il conservatorismo compassionevole e la cosiddetta “destra sociale” propongono soluzioni non molto dissimili da quelle tipiche della sinistra (e in questi casi l’originale ha sempre la meglio). Occorrono nuove idee e nuove sintesi, altrimenti la libertà e le buone tradizioni continueranno soccombere al desiderio di sicurezza sociale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi