cerca

Contro il governo dei tecici

6 Novembre 2012 alle 18:15

Credo che per un cittadino amante delle libertà essere contro il governo dei tecnici non sia da considerarsi solo una opinione ma un dovere. Con Monti è naufragata la nostra economia, è venuto meno il rispetto verso la democrazia, è scomparso il senso di solidarietà tra la gente mentre al contrario si sta sviluppando un atteggiamento di odio tra le differenti classi sociali. Nessun cittadino si riconosce nel governo perchè nessuno è stato chiamato per eleggerlo. E' avvenuta una cesura drammatica tra la democrazia formale e quella reale che non potrà essere facilmente rimediata. Io che non sono di sinistra dico che al tempo sarebbe stato meglio che avessero vinto loro cosi' non avremmo più tra i piedi i soliti ex comunisti. Ora che prospettive abbiamo davanti a noi? Un Grillo che candida Ingroia alla presideza del consiglio ? Un Bersani che sogna i fasti di un governo progressista alla Zapatero? Un Berlusconi che vorrebbe rivincere le elezioni per dimostrare quello che non è riuscito a dimostrare con i suoi governi passati? Mala Tempora Currunt purtroppo per noi e per i nostri figli che ormai pensano che la vita ed i suoi problemi siano tutti risolvibili via internet.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi