cerca

Pulizia?

5 Novembre 2012 alle 14:00

Dunque: sembra che una ventina di deputati (su un migliaio) non potranno ripresentarsi agli elettori se viene approvata la legge anticorruzione. Cavolo che successone. Se uno ha avuto una condanna (definitiva) ad almeno due anni, niente elezioni. In altre parole: una marea di condannati al di sotto di quella pena potrebbero entrare in Parlamento. E ci entreranno, ovviamente: perché, gentili professori, la legge che doveva ridurre i parlamentari dov'è finita? In termini un po' crudi, questa è una presa per i fondelli; o, se preferite, il classico brodino dato all'ammalato moribondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi