cerca

A proposito di Fiat/Fiom

3 Novembre 2012 alle 15:00

Fanfani, negli anni 50, costituì l’Intersind, la Confindustria delle aziende a partecipazione statale(Finmeccanica,Fincantieri,Finmare,Stet,Sme,Finsider,Alitalia,Rai etc),avviando un rapporto privilegiato tra politica e sindacato addirittura attraverso la stipula di due contratti nazionali metalmeccanici,uno,apripista, per le aziende a partecipazione statale con contenuti economici e normativi condivisi con le ooss,l’altro per quelle private di Confindustria che non poteva ignorare gli esiti negoziali del primo.Le relazioni con le ooss trovarono successivamente la loro consacrazione attraverso il sistema della concertazione che cooptò di fatto il sindacato nel sistema di potere del paese.Liquidata l’IRI, le aziende o sono fallite o sono confluite in Confindustria o rispondono al Tesoro.Nel contempo il sindacato,respingendo le regole del gioco del mercato globale, si aggrappa alle abitudini concertative agevolato dalle instancabili mediazioni ministeriali della politica che con i loro costi sono riuscite ad escludere il paese dai comparti della chimica, della siderurgia, della elettronica, della grande distribuzione, della cantieristica, del trasporto aereo e marittimo etc.. Tale caratteristica negoziale, tutta italiana, continua a rappresentare un onerosissimo freno allo sviluppo industriale del paese.La Fiom sulle barricate ripropone l’ideologia della piena occupazione degli anni 70 inserendo nello scontro la magistratura, non potendo più contare sulla politica ma evitando di misurarsi con l’unico elemento realmente dirimente della vicenda: la produttività ovvero il raffronto tra le ore, per anno, effettivamente lavorate pro capite in Italia e quelle della concorrenza europea e mondiale. Qualcuno informi la Fiom che l’IRI è stato liquidato nel 2000 e con esso anche la priorità della sua missione di creare posti di lavoro ad ogni costo! La Fiat è sul mercato e per battersi deve operare secondo altre regole!.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi