cerca

Le elezioni in Sicilia, ovvero a confusione regna sovrana

31 Ottobre 2012 alle 09:00

Il risultato delle elezioni siciliane, al di là dell'entusiasmo di Crocetta, vincitore ma che per governare deve trovare alleati, dimostra come ormai in politica si registra grande confusione. Nel centrodestra le divisioni imperano, è ormai una costante, al centro i moderati non sfondano e a sinistra non che le cose vadano meglio, nonostante l'entusiasmo di Bersani. Lo stesso Grillo canta vittoria quasi per nulla. Quello che è triste è l'alto astensionismo di cittadini, disaffezionati alla politica, all'insegna del motto "Tanto non cambia niente". L'astensione dura da vari anni, ma i partiti hanno sempre applicato la politica dello struzzo. La verità è che i partiti politici, di destra, sinistra e centro, debbono veramente cambiare, con programmi chiari, con regole di democrazia interna e solo così si potranno avviare alla soluzione dei problemi. E' un sogno? Mi auguro di no.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi