cerca

Cesare e Bruto

29 Ottobre 2012 alle 16:30

L’assassinio politico s’è compiuto. Il Pdl a sei mesi dalle elezioni (forse prima) è frantumato. A Gernetto si realizza il più spettacolare autogol di una classe politica. E’ singolare che sia Cesare a pugnalare Bruto e non viceversa. Questo dato dovrà far riflettere non poco. L’unica consolazione è che i moderati non si uniranno. Casini non è un moderato, che non significa niente, è semplicemente un brontosauro come tanti altri che ha il vizio di voler contare con un cinque per cento dei suffragi. Speriamo in Renzi vincitore delle primarie e delle elezioni nazionali, altrimenti ci ritroveremo con un governo stile anni Settanta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi