cerca

Una leadership ricca di incognite

26 Ottobre 2012 alle 15:45

In un partito la successione ad una leadership forte è sempre un affare complicato e lo è ancora di più quando in quel partito manca una struttura consolidata in grado di garantire l’alternanza. Perciò l’uscita del Cavaliere dalla scena è solo l’inizio di un lungo processo di rinnovamento del Pdl, nel quale al momento non figurano personaggi così autorevoli da individuarne automaticamente la leadership. Certamente il metodo delle primarie è l’unico percorribile , anche se ricco di incognite, perché, per la prima volta, il capo sarà il frutto di un processo dal basso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi