cerca

Domandina rossa

11 Ottobre 2012 alle 11:30

Mentre il centrodestra pensa sia giusto aumentare le disparità in atto fra classi sociali e il centro tecnocratico (di Monti, Napolitano, Casini, Fini, con l’aggiunta di Letta e Fioroni che sono ancora a sinistra per sbaglio) auspica il mantenimento della disparità raggiunta, la sinistratea bersaniana crede di più nell’uguaglianza o almeno fa finta di crederci perché pensiero comune della stragrande maggioranza degli elettori d’area. Siccome questo inizio secolo prevede la disparità come carattere fondamentale in quanto richiesto espressamente dai testoni dell’UE, qualora vincesse la sinistratea bersaniana si atterrà strettamente ai dettami europei o si opporrà agli stessi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi