cerca

Innammorati per le "preferenze"?

5 Ottobre 2012 alle 17:30

Da elettore del centro destra (ma sul punto non è questione di schieramenti), tra i tanti inspiegabili innamoramenti che la confusione politica imperante sta determinando, quello per le “preferenze” a me sembra il più inspiegabile di tutti: tanto inspiegabile che solo Maestri della materia come Alfredo Vito (Mr. 100.000 preferenze) o geniali allievi come Franco Fiorito (Mr. 27.000 preferenze, ma l’attuale collocazione in un alloggio di Stato ne fa un dilettante, al confronto) potrebbero illuminarmi. Ma quando mai un Marcello Pera, per esempio, sarebbe eletto “contro” un quidam de populo ma “ben radicato” sul territorio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi