cerca

L'ennesima perdita di tempo

4 Ottobre 2012 alle 10:00

Dando atto che il Governo Monti ha tirato il freno a mano sull'orlo del precipizio, quasi come in un film d'azione, e che la pesante macchina, lanciata all'impazzata verso il nulla rischiava lo schianto finale, questo è il primo capitolo. Ma poi bisogna andare avanti, no? Ecco, io credo che su quella prodigiosa frenata, opportuna quanto salvifica, stiano ancora incassando i frutti mediatici, d'immagine, specialmente internazionale. Che poi tutto ciò abbia a che fare con la vera salvezza economica, che poi vuol dire anche sociale, e magari anche politica del nostro Paese, questa è un'altra storia. Qui mi sembra che quel freno a mano sia ancora tirato e che cotanti professori economisti non abbiano ancora avuto il coraggio di ammettere che per ripartire, nel secondo capitolo serve esattamente il contrario di ciò che si è fatto nel primo, cioè il contrario di rigore e tasse. A chi non conviene tutto ciò?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi