cerca

Giampaolino e la Corte dei Conti

2 Ottobre 2012 alle 17:20

Oggi il presidente della Corte dei Conti, Giampaolino, ha espresso la sua opinione sulla terapia salvaitalia di Monti dicendo che " rigore e tasse rappresentano una terapia molto costosa ed in parte inefficace". A proposito di inefficacia farei presente al sig. Giampaolino, che è alla Corte dei Conti dal 1968 e dal 1999 ne è Presidente, che dopo 44 anni di sua presenza in quella posizione, nulla è cambiato, corruzione e ladrocinio c'erano allora e ci sono ora, quindi poteva pure risparmiarsi la fatica di tante prediche senza ottenere alcun risultato. E se per caso ci dice che non ha potere decisionale, allora tanto vale eliminare la Corte che costa tanto e serve a nulla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi