cerca

Finissimi casini

1 Ottobre 2012 alle 16:30

All'inizio insieme con il Cav. Uno per poco vicepresidente del Consiglio, l'altro per molto e ancora, Presidente della Camera. Entrambi, poi divorziati da Berlusconi, sono di nuovo uniti dal Terzo Polo. Cosa fosse non è dato saperlo, ma c'era. Parole, parole e parole, poi di nuovo tutto per aria e ancora divorzio, di fronte al nulla creato. Noi stiamo a guardare una sofferta recita neorealista, mentre il paese sprofonda. Oggi, come se niente fosse, per sopravvivere a se stessi e all'incubo che li tormenta giorno e notte, di non servire più a nulla, incubo più che giustificato, oggi tornano. Di nuovo insieme per una "grande lista civica nazionale", Fini e Casini sbandierano i reciproci calamari (occhiaie) e qualche sospetto cerone (Cav. docet), per presentare il loro nuovissimo progetto: stare fra Pd e Pdl. Beh non vorrei sbagliare, ma tra il gatto e la volpe non c'era Pinocchio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi