cerca

La ricandidatura di Monti

28 Settembre 2012 alle 11:30

Che l'Italia sia una nazione strana è notorio. Vengono scoperti i tecnici, vedi Ciampi, lo stesso Dini e adesso Monti, e quasi tutto si fa ruotare intorno a loro, come se fossero i salvatori della Patria. In realtà non è stato e non è così e, spesso, c'è da diffidare dei tecnici, anche se la nostra classe poltica si è adeguata e sembra ipnotizzata da questi tecnici, anche se poi i problemi permangono. Adesso fa specie che si registrino battute di leader di altre nazioni sulla preoccupazione per il dopo Monti, le agenzie di rating che avanzano la candidatura di Monti e adesso arriva lo stesso Monti a dare la sua disponibilità, nel caso di una richiamata. Mancano poco più di sei mesi alle elezioni politiche: forse invece di delineare scenari di governi futuri, bisognerebbe aspettare il risultato di queste lezioni. I gionali in genere, invece di mettere in evidenza le inadempienze delle governo attuale sul fronte della "crescita" e sul fronte dell'abolizione dei priveligegi e del perpetuarsi dei tanti sprechi, si dilettano a dare risalto a questi argomenti. Un modo come un altro per scoprire le cose sempre dopo, come è nello stile giornalistico, putroppo in decadenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi