cerca

La Fiat lascia l'Italia

20 Settembre 2012 alle 14:15

In realtà è da tempo che l'ha abbandonata, da quando cioè sono subentrati i sindacati nel consiglio di amministrazione, controllando il 100% delle azioni senza sborsare un centesimo. Questo strano status societario è stato accettato dalla proprietà e dai governi, evitando la chiusura fisica degli stabilimenti Fiat con continui e ingenti esborsi di denaro pubblico e acquisizioni gratuite di altre aziende automobilistiche fatte fallire dai sindacati. Da qui è nato il motto "Fiat vuol dire Italia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi