cerca

Le gramaglie della Clinton

13 Settembre 2012 alle 10:15

Sig. Sorrentino, lei e io viviamo in quella parte del mondo dove ognuno dice quello che vuole, il blasfemo è un maleducato, chi lo uccide va in galera. E' questa la regola che ci ha fatto ricchi. Quando uccidevamo i blasfemi eravamo poveri, analfabeti, morivamo presto e male.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi