cerca

Coraggio

12 Settembre 2012 alle 10:45

E' quello che manca a mio avviso nel tacere che chiunque predichi i due, o massimo tre, mandati elettorali come limite per l'esercizio dell'attività politica dice una stupidata pazzesca. E' proprio una prospettiva completamente sbagliata quella che vede la politica come un'attività che chiunque potrebbe fare. In un mondo dove ognuno di noi sa benissimo quanto sia importante la competenza e la specializzazione, dal giocare a briscola al bar al fare il saldatore, il medico, ecc., il mestiere più importante di tutti dovrebbe essere considerato quello del politico; di colui (o colei) che non solo attraverso le decisioni prese può impattare la società contemporanea, ma anche le generazioni future. Di conseguenza, definitivamente, se c'è un mestiere che dovrebbe essere con la M maiuscola, ed il cui peso dovrebbe gravare sulle coscienze di chi l'esercita, è proprio quello del politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi