cerca

"Disinformazia"

11 Settembre 2012 alle 13:30

Ieri ho voluto escludere le idiozie televisive di Lerner e di Frizzi e mi sono fatto ammaliare dalla rete "culturale" della Berlinguer, attirato da una canzone dei Righeira - il programma era già iniziato. Dopo, entrano in scena Kissinger e la Cia, burattinai (lo faceva intendere il conduttore) di un intreccio socio-politico che avrebbe avuto lo scopo di fare la pelle ai Righeira, rei con le loro canzoni di svegliare gli animi giovanili. Capita l’antifona, avrei potuto subito cambiare canale. Con gli occhi sbarrati ho resistito fino ai titoli di coda, in cui si giurava che i fatti capitati ai Righeira erano veri ma che Kissinger e Cia erano serviti da filo conduttore per confezionare la fiction. Ho trattenuto il respiro per qualche minuto, incredulo. Non so quanti li abbiano notati, pochi credo. Una cosa è certa: agli aficionados di Rai3 il messaggio verità è passato. Chiudo: se esiste un premio per la rete che ha prodotto la miglior "disinformazia" 2012, lo vince a mani basse il direttore di Rai3.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi