cerca

Non può finire così (I have a dream)

29 Agosto 2012 alle 19:00

Se il presidente Berlusconi non si ricandida alla guida del centrodestra, la sinistra avrà ottenuto il risultato, politicamente e definitivamente devastante, di aver dimostrato di essere in grado, con il concorso dei suoi magistrati, giornali, comici e, da ultimo, finanzieri, di vanificare anche amplissimi consensi democraticamente ottenuti. Se Berlusconi si ricandida, i Goldman Sachs boys ci scateneranno contro un autentico armageddon finanziario ed economico, e la sinistra avrà gioco facilissimo ad attribuirne la responsabilità alla ri-discesa in campo. Che fare? I have a dream: Berlusconi si rende promotore di un network tra esponenti politici europei che si rifiutano di sottostare ancora alle politiche distruttive della Germania e dichiarano che in assenza di effettiva considerazione delle esigenze di tutti i paesi, la fine dell'euro e della Ue è un'opzione fattibile. Nello stesso ambito, ci si impegna a distruggere, nei tempi tecnici necessari, ogni forma di finanza speculativa (short selling, derivati, futures) dopo aver pubblicizzato opportunamente quanto peso essa abbia avuto e abbia nella crisi attuale. A livello nazionale, il programma politico andrebbe integrato con pochi altri punti: separazione immediata delle carriere e responsabilità civile dei magistrati; riforma della legge sulle intercettazioni; fine del bicameralismo perfetto e drastica riduzione del personale politico e dei suoi privilegi; rafforzamento del potere esecutivo; privatizzazione della Rai. Sarà un sogno, e la battaglia sarebbe terribile, ma secondo me l'astensionismo di centrodestra sparirebbe, e ci potrebbero essere sorprese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi