cerca

Dimentichiamoci Matteo Renzi, ma per salvarlo

28 Agosto 2012 alle 13:30

Renzi non ce la farà perché il vetero Pd - forte di acquisiti automatismi pavloviani in caso di devianze interne innovatrici - ha già fatto fuori il nemico sul nascere, all'indomani delle due Leopolde, attraverso gli interventi compatti di rappresentanti del mondo politico, intellettuale e, immancabile e fatale, dello showbiz militante all'amatriciana. L'elettorato Pd è consolidato e retrivo come la sua dirigenza, i giovani de sinistra comprano il Fatto Quotidiano e navigano sui blog "antifa" perché non godono dei medesimi privilegi e a tifare per una sinistra moderna ormai siamo solo noi progressisti di destra, che - ma che stupidi - a Renzi abbiamo dato il bacio della morte. Fossi in lui, sparerei un'ultima cartuccia assumendo subito un muscolare ufficio stampa, comparendo puntuale in video all'indomani di ogni occasione mancata da Bersani per essere credibile e mi affiderei alla Provvidenza, unica risorsa contro quella stampa italiana gramsciana militante che è da anni padrona delle urne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi