cerca

Tempi supermoderni

20 Agosto 2012 alle 17:00

Sartre aveva torto: "L'inferno non sono "gli altri", ma noi stessi". Ognuno è l'inferno di sè stesso. E di questo dobbiamo ringraziare quelli che hanno manipolato e svuotato la parola "amore" del suo vero significato. Sostituendola con la supermorale dell'uomo nuovo. E così oggi non c'è più affetto, nemmeno per sè stessi. Cristo abbia pietà di noi e ci illumini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi