cerca

Equo e sostenibile

15 Agosto 2012 alle 15:00

Napolitano, con la solita interferenza, non dovuta, invita il governo a fare tagli equi e socialmente sostenibili. Affermazioni di moda, che fanno anche un certo effetto, ma mi permetto di osservare, dicono poco e si prestano a diverse interpretazioni. Infatti, quello che la sinistra e quindi, credo anche Napolitano considerano equo assume spesso la caratteristica dell'esproprio. L'abilita' di effettuare espropri a chi ha prodotto ricchezza in modo lecito, consiste proprio nell' eccessivo uso delle parole: equita' e solidarieta', come se bastasse questo gioco lessicale a cambiare la sostanza. Napolitano farebbe meglio a spiegare quale sia il suo concetto di equita', per fugare eventuali dubbi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi