cerca

Totò, Ninì e il guatemalteco

14 Agosto 2012 alle 09:45

Non c'è pavoneggiamento di toga che possa rendere verosimile la supposta trattativa tra Totò (Riina) e Ninì (Mancino), come ammoniva Manzoni: "non c'è ragion di stato, sentenza di giudice o "vocione di popolo" che possa render giusto un atto ingiusto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi