cerca

Teniamoci da conto Monti e aiutiamolo

13 Agosto 2012 alle 17:00

Il governo sembra realmente intenzionato a completare entro fine agosto “l’agenda programmatica” per la crescita, vero scoglio sul quale si potrebbe infrangere la navigazione, fin qui diretta con maestria e successo nelle acque della politica finanziaria. Il motore della crescita però non è a Francoforte, e tantomeno nei managing board delle borse. Il motore reale della crescita è nella voglia di lavorare di noi tutti. Purtroppo però si resta attaccati a stili di vita che non sono più sostenibili. Si Direttore, teniamoci da conto Monti, ma aiutiamolo tutti accettando i sacrifici necessari che non lui, ma la nuova realtà planetaria ci richiede. In primis noi, perché i nostri debiti sono enormi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi