cerca

Totospread

9 Agosto 2012 alle 12:45

Va bene, Monti poteva risparmiarsela la battuta sullo spread se al governo ci fosse ancora il cavaliere, però s'è scusato ed è già qualcosa. Tutto il resto sono polemicuzze, anche quelle di alcuni scriventi di questo spazio, perché la sostanza della questione è la seguente: quali sono le reali alternative politiche a Monti? Quali sono i programmi effettivi in materia di riforme istituzionali? La legge elettorale da sola di per sè non risolve certi problemi di governabilità, e più in generale, questi partiti sono in grado, attualmente, di affrontare tutto ciò che sta accadendo? Io ne dubito. Ha ragione il direttore, d'altronde la cosa è talmente evidente, quando in sostanza scrive che è un problema di cultura politica che non investe solo i partiti, ma anche i principali soggetti sociali, come i sindacati e via dicendo. Sia il centro-destra che il centro-sinistra hanno la percezione di quello che sta accadendo. Chi vincerà le elezioni pensa di continuare con la politica di sempre? D'altronde segnali di insofferenza sull'azione di governo, sia dell'uno che dell'altro polo, non sono mancati. Gira e rigira si torna al solito punto: l'assunzione diretta di responsabilità politica, ma sul serio, sennò questi signori, come ha scritto Pomicino su questo giornale, continueranno a "fuggire dal governo", unici in Europa e non solo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi