cerca

Silvio pensaci, serve un rapido cambiamento

7 Agosto 2012 alle 09:00

Serve una scossa rapida e forte altrimenti il PDL è destinato a scomparire , già a partire dalle prossime consultazioni regionali di ottobre. Troppi e gravi sono stati gli errori di percorso che hanno progressivamente allontanato il partito dall'elettorato. Non è possibile immaginare che i ripetuti scandali da basso impero , le numerose vicende giudiziarie che hanno interessato diversi esponenti di spicco della nomenklatura pidiellina e la meno che mediocre azione di governo non abbiano inciso nell'opinione pubblica e in larghissima percentuale nel nostro elettorato. La "Base" è delusa, scoraggiata e impotente. Troppi sono stati i rappresentanti mandati a sedere in parlamento, senato e consigli regionali senza alcuna esperienza politica , capacità e doti umane e morali.Riusciamo però anche a far di peggio discutendo, nel momento della più grave crisi finanziaria che l'Italia abbia avuto e quindi con la nazione intera preoccupata di non finire come la Grecia, del semipresidenzialimo sapendo che non gliene può fregar niente a nessuno. Che dire poi della bizantina situazione siciliana con tre coordinatori regionali? Se qualche buon comico ne percepisce la straordinaria comicità potrà viverne di rendita a zelig o a Colorado cafè. Siamo ad Agosto e i nostri luminari regionali non riescono ancora a capire che la fine è dietro l'angolo e ci si trastulla in riunioni tra tribù partitiche tra Palermo, Catania e Ragusa. Non abbiamo e forse mai l'avremo una candidatura seria e credibile alla presidenza della Regione, pur sapendo che dalla Sicilia potrebbe partire la riscossa per far ritornare il PDL come partito popolare e innovativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi