cerca

Il bene e il male di queste Olimpiadi

7 Agosto 2012 alle 18:45

Da un primo bilancio del medagliere olimpico italiano si vede che i nostri atleti si sono comportati abbastanza bene ma se si analizzano più a fondo le discipline che ci hanno procurato le medaglie non c’è tanto da essere soddisfatti. Praticamente è come se noi avessimo partecipato ad un quarto dei giochi, perché nei restanti tre quarti i nostri atleti o erano assenti o partecipavano per onore di bandiera. Rientrano in questa categoria il nuoto, il ciclismo su pista, buona parte dell’atletica leggera, il calcio, discipline queste che pure nella storia delle Olimpiadi hanno procurato grandi soddisfazioni all’Italia. Non si può partecipare ad un’Olimpiade, che prevede una quarantina di discipline diverse, puntando solo su sei o sette di queste, per di più considerando che la scherma da sola ha portato a casa il 50% delle medaglie. Se i risultati sono questi, il Coni si dovrebbe chiedere cosa fanno per quattro anni le Federazioni delle altre discipline sfortunate, che pure dispongono di mezzi e organizzazioni non trascurabili. Perché non prendono esempio proprio dalla scherma, non tanto per vincere quanto almeno per partecipare con onore?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi