cerca

Comesivuole contro Comesideve

31 Luglio 2012 alle 20:00

Mi è capitato di leggere un articolo di Robert Musil, pubblicato nel 1916. Praticamente è la rappresentazione della nostra classe politica. Musil contrappone il politico Comesideve a quello Comesivuole. Il primo non è amato neppure all'interno del suo partito perchè energico e capace. Il Comesivuole, per contro, è interessato solo al consenso ed ai propri interessi di bottega. Le parole scritte da Musil mi sono ritornate alla mente leggendo l'artico di Ferrara su Bersani. E' applicabile a tutti i segretari, ma Bersani sta combattendo la battaglia della vita per andare a Palazzo Chigi. Per questo deve allearsi alle minoranze. Di sinistra o centro che siano. Musil rimarca che le minoranze sono pericolosissime per il buon andamento dell'amministrazione. Cercheranno di disturbare in tutti i modi l'azione del governo di cui, dopotutto, sono alleati. Ulivo ed Unione ne sono stati la plastica dimostrazione. Musil termina dicendo che l'elettore ha in mano il suo destino. Deve votare solo il Comesideve. Questo nel 1916. Esiste oggi in Italia un Comesideve? No

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi