cerca

55 per cento di sole tasse

31 Luglio 2012 alle 10:45

Io una ideuzza la avrei! Ma semplice semplice. Se trasformassimo il 55 per cento delle tasse che paghiamo in acquisto (individuale) di debito pubblico, noi (da soli) porteremmo lo spread all'1 per cento (al posto di tasse che vanno nel nulla lo stato ci garantisce l'1 per cento di interesse). Vero che resta il problema dei tagli. Ma intanto si bloccano gli strozzini. Mantenendo vivo il sistema per 10 anni, accompagnandolo a dismissioni e tagli (più o meno lineari)ed a liberalizzazioni (non privatizzazioni) si avrebbe un alleggerimento della pressione fiscale (il 25 per cento delle tasse sarebbe investimento e lo spread sarebbe a 100 punti) unitamente al mantenimento dei servizi minimi e necessari alla convivenza sociale, con un maggior introito figlio della crescita. O no? Secondo me, sì! Dipende dalla volontà del mare di statalisti (di sinistra, destra e centro) che siedono in parlamento!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi