cerca

Quando la politica si occupa del nulla

30 Luglio 2012 alle 16:15

Il registro delle unioni civili, laddove è stato istituito, si è rivelato un flop. Per la giunta milanese, dopo la brutta mazzata dell’area C, è un totem da esibire. La guerriglia ideologica continua, però, a lasciare irrisolte alcune questioni; perché si richiede un mini riconoscimento giuridico quando basterebbe, più semplicemente, sposarsi civilmente ? Di più: perché si continuano a pretendere diritti ma non si assumono doveri nei confronti del partner e della società?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi