cerca

Accadde ieri sera

27 Luglio 2012 alle 16:00

Durante la trasmissione “bersaglio mobile” Mieli affermava che un operaio tedesco o finlandese, mai e poi mai s’accollerà il debito del sud Europa, a partire dai mitici forestali calabro-siciliani. Ferrara invece affermava, qualche parola più avanti, che la Sicilia mai e poi mai potrà cambiare. Hanno ragione tutti e due. Ne consegue che noi dobbiamo, se riusciremo, curare i nostri mali da soli. Sulla Sicilia invece, pur condividendo il pensiero di Ferrara, il discorso è più semplice. Non sta scritto da nessuna parte che una regione possa arraffare denaro altrui, perché è diversa. Non esiste la diversità, che personalmente amo, che si tramuta in parassitismo. Coi loro soldi possono fare ciò che vogliono, non con quelli altrui. Pertanto basterà inviare i denari per mantenere un corretto rapporto fra regione e stato. Gli esuberi li paghino loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi